Vedere e gustare

A San Costantino Calabro oggi la 26° edizione della Sagra da Pitta Chjina

Dopo due anni di stop, questa sera sabato 6 agosto, alle ore 20, torna a San Costantino Calabro uno degli eventi più attesi dell’estate vibonese:  la sagra della pitta chjina, giunta alla XXVI edizione.

Realizzata dalla Pro loco guidata dal presidente Costantino Suppa, la sagra mira a valorizzare i prodotti tipici della Calabria e mantenere saldamente vive le buone tradizioni culinarie e culturali.

Nel corso della serata sarà possibile degustare un trancio di pitta chjina, i fileja col sugo di pomodoro e Nduja, l’arancino, la mozzarella, il tris di salumi, l’insalata sott’olio, le olive, il crostino, la Nduja spalmabile, la treccina di pane croccante. Da quest’anno rientra all’interno del menù uno dei protagonisti assoluti della Calabria: il tartufo di Pizzo Calabro.


La pitta chjina, è un’ antica pietanza della cultura contadina calabrese. Braccianti e pastori bisognosi di consumare pasti frugali si facevano preparare dalle massaie grandi pitte di pane ripiene di salsa di pomodoro, olive, peperoni arrosto e acciughe, le quali una volta cotte nel forno a legna potevano essere facilmente tagliate a spicchi e facilmente consumate.Si potrà consumare il tutto piacevolmente allietati dalla musica della ‘’Combriccola del Blasco’’