Eventi

Giornate Fai a Serra S. Bruno al polo museale e orto botanico di Villa Bonitas

Sabato 15 e domenica 16 ottobre torna l’ evento autunnale dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese

Più di 700 luoghi inaccessibili o poco valorizzati in 350 città italiane apriranno le loro porte per un fine settimana da riservare alla scoperta della storia, dell’arte, della natura e di tesori che rendono unico e straordinario il nostro territorio. In provincia di Vibo Valentia, a cura del Gruppo FAI Giovani, sarà possibile immergersi nel fascino verde di Serra S. Bruno, con l’apertura, grazie alla collaborazione del Parco Naturale Regionale delle Serre e dell’Orto Botanico di Villa Bonitas.

La biodiversità e l’artigianato locale, intesi come peculiarità del territorio calabrese, sono al centro della eccezionale collezione del Museo ed Orto Botanico di Villa Bonitas e per questo il Gruppo FAI giovani di Vibo Valentia, coordinato da Anna Scarmozzino, ha voluto valorizzarli durante le Giornate FAI d’Autunno 2022.

Sabato mattina e domenica dalle 10:00 alle 17:00, i volontari del FAI, della Proloco di Serra San Bruno e le guide del Parco Naturale Regionale delle Serre e quelle dell’Associazione Guide delle Serre accompagneranno i visitatori nei luoghi simbolo di Serra San Bruno, tra la Certosa e Santa Maria del Bosco, in una visita che consente di apprendere ed immergersi in una storia fatta di rispetto e collaborazione con la natura.

Villa Bonitas è un’area espositiva gestita dal Parco delle Serre che ospita un museo suddiviso in tre sezioni:

  • il museo del legno che racchiude la storia delle arti e delle lavorazioni tradizionali locali, emblema dell’importanza e dell’incredibile produttività che aveva ottenuto il territorio serrese come centro dell’Arte e dell’Artigianato della Calabria;
  • il museo delle erbe una vastissima catalogazione, frutto degli accurati ed amorevoli studi che il Prof. Maurizio Siviglia ha svolto sulla biodiversità delle Serre Calabresi;
  • la mostra micologica permanente, una fedele riproduzione di tutte le specie di funghi presenti nel territorio del Parco.

Oltre al complesso museale delle erbe del legno e del fungo, la villa ospita una graziosa Chiesetta in legno ed un’area barbecue.

A partire dalla Villa, si potranno scegliere, in base al livello di difficoltà desiderato, diverse passeggiate che si snodano nei sei ettari di cui è composto l’orto botanico, compresi tra la Certosa dei Santi Stefano e Bruno ed il Santuario di Santa Maria nel Bosco, per un racconto storico sulle più salienti vicende che hanno segnato il borgo.

Oltre ai diversi percorsi di trekking, per i soli iscritti al FAI è prevista una visita accompagnata in un sito dove si svolge l’antica arte delle Carbonaie (solo su prenotazione visto il numero di posti a disposizione). Per la visita alle carbonaie ed usufruire dell’area barbecue è necessario prenotarsi scrivendo a: vibovalentia@faigiovani.fondoambiente.it, o lasciando un messaggio sulle pagine social.

Ma le cose da vedere grazie al FAI e al Parco Naturale Regionale delle Serre, alla Proloco di Serra San Bruno ed all’Associazione Guide delle Serre non finiscono qui, come sempre il Gruppo Giovani e la Delegazione di Vibo Valentia organizzano appuntamenti che permettono ad un pubblico estremamente eterogeneo di godere delle bellezze e delle attrattività dei luoghi, soddisfacendo anche gli appassionati più esigenti, tra le altre cose durante le Giornate FAI sarà anche possibile iscriversi usufruendo di uno speciale sconto sulla quota, € 29,00 anziché € 39,00 e così approfittare di tutti i benefici che il FAI offre ai suoi associati, compresi ingressi gratuiti e sconti con i beni e le attività convenzionate”