Cultura

Lo Scilla Jazz Festival celebra i 50 anni dei Bronzi di Riace con Daniele Castrizio

I Bronzi di Riace compiono 50 anni dal loro ritrovamento al largo del borgo reggino di cui portano il nome. Un compleanno che vede diverse celebrazioni in Calabria e al Museo Archeologico di Reggio, ma non solo. Tra queste ultime, da segnalare che anche lo Scilla Jazz Festival nella sua VI edizione ha deciso di dare spazio a questo evento con la presentazione di un volume dedicato a queste incredibili statue il cui fascino è rimasto immutato attraverso i secoli. E lo farà domani, sabato 6 agosto presso Piazza San Rocco nel centro di Scilla, dove verrà presentato il libro “I Bronzi di Riace. Studi e ricerche” di Daniele Castrizio.

Daniele Castrizio, docente di numismatica presso l’Università di Messina, da decenni si dedica allo studio dei Bronzi di Riace e su di essi ha elaborato una teoria in merito alla loro creazione e alla loro identità. “I Bronzi di Riace. Studi e ricerche”, edito da Laruffa Editore, curato a quattro amni con Carmelo Malacrino, raccoglie i contributi dei più importanti studiosi in materia a livello internazionale.

Nella sua breve ma peculiare tradizione lo SJF si è distinto per l’aspirazione ad esaltare la musica attraverso il connubio con altre forme d’arte e di cultura, così quest’anno la rassegna sarà accompagnata dal reading e dall’incontro con l’autore del volume, ma anche dalla mostra d’arte contemporanea internazionale a cura del museo MIIT ed Italia Arte, visitabile presso le sale del castello dal 10 al 20 del mese.

Il primo appuntamento musicale sarà il giorno seguente, il 7 agosto, con il concerto di “Ada Montellanico e Andrea Molinari Duo” che porteranno con voce e chitarra il loro “Round and Round” sulla piazza cittadina, e l’esperienza della voce calda e carismatica della cantante sempre in cerca di repertori inusuali ed originali.