Calcio

Serie C. La Vibonese inizia a muoversi, tanti gli appunti sul taccuino di Caffo e Condò

La società di via Piazza d’Armi pronta a piazzare i primi colpi per la squadra del futuro, a partire dall’ufficialiazzazione dell’allenatore.

Niente di nuovo sotto il cielo di Vibo Valentia? Apparentemente, sì: per la Vibonese sembra essere tutto in stand by. In realtà la società del presidente Pippo Caffo ha iniziato a muovere i primi passi per programmare la prossima stagione. Diversi sono gli appuntamenti che attendono il club da qui a fine giugno. Il primo è quello che attiene alla ufficializzazione dell’allenatore. Sarà Giorgio Roselli? Molti indizi conducono al tecnico di Montone che a Vibo si è trovato bene e ritornerebbe volentieri sulla panchina rossoblu.

Il secondo riguarda, ed è quello più importante, l’iscrizione della squadra al campionato. Il presidente Caffo ed i suoi più fidati collaboratori hanno messo tutte le carte a posto o stanno per farlo per cui alla scadenza del 28 giugno la società presenterà la domanda per l’ammissione al campionato. Data entro cui andrà versata la quiota di iscrizione e prodotta la fideiussione per 350 mila euro. La Vibonese ci sarà di sicuro, non è certo invece che altre società anche più blasonate ce la facciano a mettere conti e carte in regola.

Nel frattempo al riconfermati direttore sportivo Luigi Condò, con le indicazioni del nuovo tecnico, toccherà il compito di ricostruire la squadra che al momento ha perso tante pedine per scadenza di contratto, tra cui Mengoni, Redolfi, Sciacca, Mahrous, Ambro, Bachini, Statella, Berardi e gli acquisti di gennaio Cattaneo e il colombiano Jherson Vergara, oltre a Plescia tornato alla base al Renate. Alcuni di loro avranno il contratto rinnovato, tra questi dovrebbero esserci Mengoni e Vergara (che piace tanto al presidente), certamente non Berardi che già l’anno scorso voleva fare le valigie ed ha visuuto una stagione incolore. Il sogno per l’attacco rimane Vincenzo Plescia, il bomber palermitano che ha siglato 11 reti e 2 assist resta uno degli obiettivi della Vibonese che voleva prenderlo a titolo definitvo già un anno fa.

Al momento sono certi di rimanere in rossoblu Marson (che potrebbe essere ceduto per fare cassa), Ciotti, Tumbarello, Parigi, Spina, la Ragione e Falla.