Attualità

La solidarietà della Vibonese è alimentata anche a Pasqua. In arrivo 2.500 pasti caldi

Non si ferma ail progetto della società rossoblu che in un momento difficile non dimentica chi si trova più in difficoltà causa pandemia.

I ristoratori calabresi, chiamati in causa dalla Vibonese, scendono ancora una volta in campo, per aiutare le persone più in difficoltà per via della pandemia. Così sabato 3 aprile, tutti insieme, produrranno 2.500 pasti caldi.
Le pietanze verranno donate al Banco Alimentare della Calabria affinché le distribuisca ad altrettanti calabresi in difficoltà in occasione delle festività pasquali, così che non vengano sprecati gli approvvigionamenti di alcuni tra i più importanti ristoranti calabresi.

Il nuovo sito web della US Vibonese Calcio dedicato alle attività solidali alimentiamolasolidarieta.it riporta con trasparenza e essenzialità i numeri raggiunti grazie alla solidarietà dei calabresi. Si parla di un totale che supera i 150 mila euro di donazioni in generi alimentari, ma anche di beni e servizi attraverso la divulgazione di una campagna di sensibilizzazione “Alimentiamo la Solidarietà” pari a un valore di circa 150.000 euro.

Gianni Romeo – Direttore del Banco Alimentare della Calabria. “Siamo ben lieti di accogliere la nuova offerta di sostegno a favore delle famiglie più bisognose della Calabria che ci viene dalla U.S. Vibonese e dai ristoratori della nostra regione. È in queste occasioni, ancor più che sul terreno di gioco, che emerge il grande spirito di squadra dei ragazzi della Vibonese. Uniti per il comune obiettivo di offrire una Pasqua più serena e più “normale” a centinaia di genitori, nonni e bambini che diversamente non potrebbero festeggiare dignitosamente questa festività”.

Pippo Caffo presidente U.S. Vibonese Calcio.  “La Vibonese scende in campo a sostegno del territorio e di chi in questa emergenza ha perso anche il sorriso. Sono ormai diversi mesi che siamo al fianco del Banco Alimentare Calabria. Abbiamo conosciuto una quotidianità terribile, aggravata dalla pandemia sanitaria trasformatasi presto in crisi economica che per molti ha significato azzerare completamente le già poche risorse di cui si poteva disporre. La Vibonese c’è e ci sarà nel tendere la mano a chi ne ha più bisogno con la speranza di rivederci presto allo stadio”. 

Daniele Cipollina direttore Marketing U.S. Vibonese Calcio. “Vorrei esprime la mia più profonda gratitudine per il lavoro svolto in sinergia e per collaborazione di tutti, sono sicuro che insieme potremmo raggiungere anche questo obiettivo, grazie al vostro prezioso sostegno potremmo mettere in campo ancora una volta con grande rapidità la più importante delle Partite e raccontare il vero volto della Calabria. Il nostro obiettivo e sviluppare attraverso il nostro progetto manifestazioni e attività di comunicazione che possano meglio raccontare il grande cuore della Calabria.”

I ristoranti coinvolti

Hotel Ristorante Lido degli Scogli di Crotone KR; Luna Convento Copanello Resort di Stalettì CZ; La Cascina 1899 di Roccella Ionica RC; Hotel Barbieri di Altomonte CS; Il Melarancio Vibo Valentia VV.

Gli chef coinvolti

Antonio Martino; Carmelo Fabbricatore; Ercole Villirillo; Enzo Barbieri; Giuseppe Romano; Natale Pallone; Antonio Franzè; Gaetano Alia; Rocco Agostino; Pierluigi Vacca; Luigi Quintieri; Michele Alessio; Enzo Cannatà; Agostino Bilotta; Enzo Grasso; Franco Coscarella; Michele Alessio; Maurizio Sciarrone; Paolo Caridi; Francesco Mastroianni; Alessio Argento; Gianfranco Condò; Michele Monteleone.