Vedere e gustare

Vibo, focus sulla Dieta Mediterranea di Nicotera: studi Usa e analogie con Cuba

Approfonditi i benefici per la salute del mangiare sano nel convegno internazionale di Vibo Valentia della Filitalia

Un tema sempre attuale e che di sicuro può creare benessere alla salute di ogni individuo e all’economia. La Dieta Mediterranea di Nicotera è il ponte di collegamento tra l’Italia e l’America, così che il chapter di Vibo Valentia della Filitalia International ha deciso di organizzare un evento con studiosi internazionali.

Nella sala CEV di Palazzo Gagliardi, la Dieta Mediterranea è stata esaminat sotto vari aspetti, da quello cardiologico, passando a quello culturale, nutraceutico e di prevenzione. Appuntamento molto partecipato organizzato dal sodalizio vibonese e da Kalabriatv.it. Ad aprire il convegno di caratura internazionale è stata la presidente della Filitalia International Casa Madre di Philadelphia Paula Bonavitacola. A dare il saluto della città di Vibo Valentia è stata l’assessore alla cultura Antonella Tripodi. Agli organizzatori è arrivato il messaggio di vicinanza da parte dell’ambasciatrice di Cuba in Italia, Mirta Granda Averrhof, sempre attenta e vicina agli organizzatori, soprattutto quando si parla in maniera positiva del paese che rappresenta.

Coordinati dal presidente della Filitalia Vibo Valentia e Direttore di kalabriatv.it Nicola Pirone, il primo ad intervenire è stato il professor Pasquale Nestico, cardiologo della Sidney Kimmel Medical College, Thomas Jefferson di Philadelphia il quale dopo un excursus storico sulle pubblicazioni Americane della Dieta Mediterranea si è soffermato sulle principali cause che affliggono i pazienti per le malattie cardiovascolari, indicando come lo studio di Ancel Keys sia sempre di attualità.

Dieta Mediterranea che in Calabria è sostenuta dall’Accademia della quale è direttore il professore Antonio Montuoro, il quale ha sostenuto l’impegno serio e concreto per portare avanti la promozione e chiedere nuovi riconoscimenti, per uno stile di vita sano come sanciscono le ricerche portate avanti sul territorio. Il chapter di Vibo Valentia della Filitalia International si è sempre contraddistinto per avere valorizzato i propri soci e nel convegno di ieri, occupandosi degli alimenti funzionali  è stata la socia e dottoressa Adele Cinquegrana neo laureata proprio con una tesi che ha riguardato  la Dieta Mediterranea di riferimento di Nicotera. (CONTINUA DOPO LA GALLERIA FOTOGRAFICA – Per ingrandire le foto, cliccare sopra)

Dall’Italia si è arrivati a Cuba con la dottoressa Rocio Angulo Mendez dell’università di Holguin, la quale si è basata sui prodotti naturali usati nell’isola caraibica che si assomigliano di molto a quelli che quotidianamente ingeriamo per il nostro fabbisogno. Ultime a intervenire sono state la dottoressa Christen Kaplan e la sorella Elizabeth arrivate direttamente a Vibo Valentia dalla California. Le due studiose si sono soffermate sulla valutazione dei fattori metabolici attraverso lo strumento ANS (Automic Nervous System devise) portando all’attenzione le diversità degli organismi umani che vivono in Italia e negli Stati Uniti.

I lavori sono stati intervallati dalle poesie del poeta locale Nando Scarmozzino e conclusi con le parole di don Peppino Fiorillo. La scena finale, però è stata tutta dell’Associazione Contadini di Maierato guidata da Vincenzo Griffo, che ha esposto i prodotti della terra comunemente utilizzati per la Dieta Mediterranea. ACM che merita un encomio solenne per ciò che fanno sul territorio. Sapori che poi sono stati degustati da parte dei numerosi presenti, tra gli applausi generali per un’iniziativa che è riuscita a coinvolgere il mondo. Come solito della Filitalia International, quella di venerdì sera non è un’iniziativa solo per apparenza, poiché nei prossimi giorni sarà sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Accademia della Dieta Mediterranea di riferimento di Nicotera per la valorizzazione in diversi campi, soprattutto in America e dove risiedono gli altri chapter nel mondo.