Calcio

#STORIE. Vibonese e la prima vittoria di un campionato ufficiale: era il mese di luglio 1951

A quasi un mese dalla conclusione della stagione regolare del campionato di serie C, tutto tace in casa Vibonese. Dall’ultima gara, persa in casa 0-3 contro il Catanzaro, intorno alla squadra un silenzio assoluto che comincia a preoccupare tutti i sostenitori e tifosi rossoblù. In attesa di comunicazioni ufficiali, indosseremo il costume da bagno per fare un tuffo nel passato andando a ricordare tutte le gioie, le promozioni, e tutte le delusioni, le retrocessioni, della storia della Vibonese.

Si parte, naturalmente, dal dolce e, quindi, andremo a rivisitare, in una storia a puntate, tutti quei campionati che hanno visto come protagonista la Vibonese.

Furono tante le squadre ad alternarsi a rappresentanza della città di Vibo Valentia prima del secondo conflitto mondiale.
L‘Ischia di Monteleone, la Nino Oxilia, la Victoria, la Garibaldi, i Diavoli Rossi, fino ad arrivare alla Vibonese. Tutte squadre che, a causa del terreno di gioco non a norma, non riuscirono a misurarsi in campionati ufficiali organizzati dalla lega e, quindi, costrette a  giocare amichevoli e partecipare a qualche torneo.  Tra questi, il più prestigioso dell’epoca, certamente, la Coppa On. Razza. Un torneo ad eliminazione che metteva di fronte le migliori squadre del vicinato.

Il primo campionato ufficiale, la Vibonese, lo disputò nella stagione 1945-46. Finalmente, il campo di Piazza d’Armi, fu regolarmente chiuso e la Vibonese poté partecipare a quel campionato di Prima Divisione Calabria.

Furono le prove generali dell’esordio ufficiale della Vibonese. Alla fine di quel campionato la Vibonese non si iscrisse a nessun campionato per due stagioni ripresentandosi ai nastri di partenza della Prima Divisione Calabria 1948-49 alla ricerca della vittoria finale.
Non fu semplicissimo e per la prima promozione si dovette attendere la fine della stagione 1950-51. Venti le partecipanti divise in due gruppi. Le prime due di ogni girone si sarebbero qualificate per il girone finale. Comincia forte la Vibonese vincendo in casa, alla seconda giornata, 5-1 contro l’Aspromonte, alla quarta, 3-1 contro la Deliese e, alla settima, 6-1 contro la Gioiose. Vittoria pirotecnica, all’ottava giornata, per 4-3 in casa del Polistena.

Nel girone di ritorno è una cavalcata trionfale. Unica battuta d’arresto, alla 15a giornata, la sconfitta in casa del Tropea per 1-3.
La classifica finale parla chiara. Vibonese seconda alle spalle della sola Reggina B, squadra che partecipò senza fare classifica. L’altra qualificata fu la Deliese. Nell’altro girone a spuntarla furono Cariatese e Silana. La formula del girone finale prevede un torneo all’italiana con partite di andata e ritorno.

Prima dell’ultima giornata, la Vibonese, pareggia 1-1 a Delianova, pareggia 3-3 in casa contro la Silana, perde 0-1 a Cariati, vince 3-0 in casa contro la Deliese e pareggia ancora 3-3 contro la Silana, questa volta in trasferta.
Si arriva all’ultima giornata nel caldo mese di luglio del 1951. La Vibonese ospita la Cariatese e proprio i cosentini precedono la squadra vibonese di un punto in classifica.  Cariatese 6 punti, Vibonese 5 punti. Bisogna vincere assolutamente per essere la più forte. E così fu. Tra gli eroi della stagione l’attaccante Valentino che riuscì a segnare ben 29 reti in stagione. La Vibonese vinse 2-1 e fu promossa nel campionato di Promozione che la vide, nella stagione seguente, disputare la prima gara ufficiale, in assoluto, fuori dai confini regionali. Era il 14 ottobre 1951 e sconfitta per 4-1 in casa della Cavese.

(Fine prima puntata)