Serie C

Vibonese, è tempo di decisione e scelte. Attendere gennaio potrebbe essere tardi

Ancora una sconfitta. Ancora una prestazione da dimenticare. Una prima frazione di gioco tra le peggiori di sempre.

Cambia D’Agostino inserendo nello scacchiere rossoblù iniziale i rispolverati Bellini, Polidori e Gelonese ormai relegati in panchina da diverse giornate. Tra i pugliesi confermata la squadra prevista alla vigilia.

Fischio d’inizio e Foggia all’arrembaggio  dimostrando di essere di un altro pianeta di fronte ad una Vibonese incapace di tenere il ritmo degli avversari. Alla fine del primo tempo partita già chiusa con risultato parziale di 4-0 per i padroni di casa.
Nella ripresa, il tecnico della Vibonese cerca di correre ai ripari con tre sostituzioni e qualcosa di buono comincia a vedersi. In tredici minuti la Vibonese segna due volte mettendo in bilico il risultato. Poi il ritorno dei pugliesi che con la rete del 5-2, su calcio di rigore, vanifica la reazione della Vibonese e partita praticamente finita. Satanelli che spingono sempre più la Vibonese all’inferno.

Rossoblù inchiodati all’ultimo posto e distanza dalle posizioni tranquille che si allunga a sette punti.

Non si può più attendere se si vuole restare attaccati al treno salvezza. Da più settimane lo ribadiamo, bisogna intervenire. Attendere la riapertura del calciomercato sarà troppo tardi. Non si mettono in discussione preparazione e competenza di chi ha disegnato, ad inizio stagione, e, successivamente, messo in campo questa squadra. Ma è palese la difficoltà a gestire il momento e ribaltare una situazione dalla quale diventa sempre più difficile uscirne.

la foto di copeetina è di Federico Antonellis ed è tratta dalla pagina social del Foggia Calcio che si ringrazia.